Grancia, rogo all'“Ikea”: un intossicato, struttura “off-limits”, clienti tutti fuori

Versione stampabileVersione PDF
Grancia, rogo all'“Ikea”: un intossicato, struttura “off-limits”, clienti tutti fuori
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.08) Sgombero forzato sul lancio del “codice mille” - il messaggio con cui viene ordinato lo sgombero immediato dei locali - oggi negli ambienti dell'edificio del “Centro commerciale sud” in cui trova sede anche la piattaforma “Ikea” a Grancia. Riconducibile ad un principio di incendio originatosi nel montacarichi di magazzino le cause dell'allarme scattato intorno alle ore 13.44 e, secondo quanto risulta al “Giornale del Ticino”, con indicatori luminosi che si sono accesi al primo piano dello stabile e blocco delle scale mobili; all'incirca 200 i clienti e gli addetti che si sono riversati all'esterno della struttura, sul cui piazzale sono giunte varie unità dei Pompieri di Lugano insieme con operatori della “Croce verde”. Lo sfollamento, per quanto precipitoso, ha avuto luogo senza incidenti; una persona, dipendente del punto-vendita, ha tuttavia accusato malesseri per intossicazione da fumo e per tale motivo è stata trasferita al Pronto soccorso del “Civico” di Lugano. Rapidamente domato l'incendio; isolamento forzato per l'intera zona, tra l'altro con notevoli disagi per un numero rilevante di clienti le cui vetture sono rimaste bloccate nel posteggio sotterraneo sino alle ore 14.57, quando è stato dato il “via libera”. Nella foto NaBer-“Giornale del Ticino”, la situazione alle ore 14.12 all'esterno del complesso; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry