Dopo la bufera, altro tendone. Ed il “Circo Knie” resta in... scena

Versione stampabileVersione PDF
Dopo la bufera, altro tendone. Ed il “Circo Knie” resta in... scena
Consistenti - e di ciò si aveva contezza sin dalle prime evidenze - i danni materiali, ma non saranno le conseguenze di una bufera a fermare il “Circo Knie” proprio nelle ultime due tappe (entrambe ticinesi) della “tournée” 2017. A distanza di poche ore dal crollo del tendone durante la fase di smontaggio nell'area dell'ex-campo militare di Bellinzona, dove gli artisti avevano lavorato l'altr'ieri e ieri, l'annuncio di prosecuzione dell'attività nel rispetto del programma stabilito: inutilizzabile la copertura strappatasi dai supporti a causa del vento da cui il Bellinzonese è stato flagellato ad ultimo spettacolo concluso da non molto, un tendone sostitutivo ed in disponibilità per i casi di emergenza è stato fatto partire dalla Sankt Wendelinstrasse a RapperswilJona, dove il “Circo Knie” ha sede operativa e quartier generale invernale. La struttura - così viene garantito - sarà quindi montata in tempo utile per lo spettacolo delle ore 20.15 di domani, martedì 14 novembre, in via Delle Scuole a Locarno; qui permanenza anche il giorno successivo (con due appuntamenti, ore 15.00 ed ore 20.15), indi rapido spostamento a Lugano in zona stadio quartiere Cornaredo per le quattro date conclusive (da giovedì 16 a domenica 19).
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry