In volume il carteggio tra Carlo Dionisotti e Giulia Gianella

Versione stampabileVersione PDF
In volume il carteggio tra Carlo Dionisotti e Giulia Gianella
Quasi una coincidenza, ed è da dirsi che la coincidenza è in tal caso curiosamente fortunata, tra la recentissima inaugurazione del “Fondo Dionisotti” - già da qualche tempo accolto alla “Biblioteca universitaria Lugano” dell'Usi - e l'uscita del volume “Cabbages and kings. Carteggio 1966-1995”, ossia l'epistolario composto da circa 150 testi, ed in trascrizione commentata, sviluppatosi tra lo stesso Carlo Dionisotti - nella foto - e la ticinese Giulia Gianella. Letterati entrambi, entrambi a condividere conoscenze e relazioni; l'uno, Carlo Dionisotti, già affermato titolare di cattedra al “Bedford college” in Londra; l'altra, da allieva del saggista e docente padre Paolo “Giovanni” Pozzi, ed in un secondo tempo insegnante al Liceo cantonale in Bellinzona; un percorso denso di analisi e di riflessioni ma anche di chiacchiere dal e del quotidiano, per l'appunto “cabbages and kings” (“cavoli e re”; l'espressione fu usata da Carlo Dionisotti in una dedica alla sua corrispondente, con ciò a ripresa del titolo di un “vaudeville” letterario di cui fu autore William Sidney Porter alias “O. Henry”). “Edizioni del Cantonetto”, 290 pagine, formato 16 per 24 centimetri, Ottavio Besomi il curatore.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry