Tassa sul sacco, massimo 1.30 franchi per il sacco piccolo

Versione stampabileVersione PDF
Tassa sul sacco, massimo 1.30 franchi per il sacco piccolo
Definita oggi, in sede di Consiglio di Stato, la forchetta di riferimento per la tassa sul sacco o sul peso: a partire dal prossimo anno, nei Comuni in cui è già in vigore una regolamentazione sui rifiuti conforme al nuovo diritto cantonale, minimo un franco e massimo 1.30 franchi a partire dal prossimo anno, valendo come riferimento il sacco da 35 litri. In termini corrispondenti, il gravame è fissato tra 0.20 e 0.26 franchi il chilogrammo nei Comuni in cui vige la tassa sul peso. Gli importi saranno da adattarsi in termini direttamente proporzionali per i sacchi con volumi diversi e, come indica una nota di Palazzo delle Orsoline in Bellinzona, sono stati determinati sulla scorta della tariffa di smaltimento (170 franchi la tonnellata) che viene applicata dall'“Azienda cantonale rifiuti” e dei costi medi di produzione e di distribuzione dei sacchi. L'adozione delle modifiche normative è fissata al 30 giugno 2019 nei Comuni in cui vige solo la tassa “à forfait” (non essendo presente ancora un regolamento sui rifiuti in linea con il diritto superiore) o nei quali era stata determinata una tassa causale con importi minimi e massimi non congrui alla citata forchetta tra un franco ed 1.30 franchi.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry