Si spegne la speranza, trovato morto l'uomo scomparso nella Tresa

Versione stampabileVersione PDF
Si spegne la speranza, trovato morto l'uomo scomparso nella Tresa
Speranze di ritrovarlo vivo, e si sapeva sin dal primo pomeriggio di sabato ossia a distanza di poche ore dalla scomparsa nelle acque della Tresa, non vi erano; e questo pomeriggio, all'interno del bacino della diga di Creva (Luino), del 63enne Franco Piero Biasca è stato individuato e recuperato il corpo. L'uomo, che risulta essere stato ospite del “Camping Tresiana” a Monteggio frazione Molinazzo ed i cui abiti erano stati trovati in un secondo tempo in prossimità della riva ticinese del fiume, era stato oggetto di ricerche con sforzi congiunti di unità elvetiche ed italiane; decisivo, per la scoperta del cadavere, l'azione meccanica di riduzione della portata del fiume. La salma è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria competente su suolo italiano. L'avviso di ricerca diramato risulta ancora presente sul sito InterNet della Polizia cantonale.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry