Torna “Il fondo del sacco”. E Plinio Martini “rivive” da... commentato

Versione stampabileVersione PDF
Torna “Il fondo del sacco”. E Plinio Martini “rivive” da... commentato
Ci si può illudere di capire un testo del passato come se fosse stato scritto stamattina, ma sappiamo tutti - perlomeno, tutti quelli che uniscono sensibilità ed onestà intellettuale - che per una percezione corretta vi è serio bisogno di agenti coadiuvanti. Sensata, dalle parti delle “Edizioni Casagrande” in Bellinzona, è dunque la scelta di ridare nuovamente alle stampe l'ormai arcinoto “Il fondo del sacco”, capolavoro di testimonianza sull'emigrazione ticinese, autore Plinio Martini da Cavergno ora in Comune di Cevio, tuttavia con ampio ed articolato commento anziché in pubblicazione “nuda”. Le firme di appoggio: Matteo Ferrari e Mattia Pini, entrambi formatisi all'Uni Friborgo ed entrambi lanciatisi nel progetto grazie ad una borsa di ricerca del Canton Ticino. A 47 anni dalla prima pubblicazione (sempre per i tipi casagrandiani), un bell'impegno che, su sviluppo di oltre 270 pagine (non mancano una cronologia della vita di Plinio Martini ed alcune cartine utili per l'esplorazione del libro), garantisce lettura e fruizione del romanzo anche alle nuove leve.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Ultimi commenti

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry