Italia: frana di Cannero, ancora incerti i tempi di riapertura della Statale

Versione stampabileVersione PDF
Italia: frana di Cannero, ancora incerti i tempi di riapertura della Statale
Ancora nessuna definizione possibile, a distanza di oltre una settimana dall'accaduto, circa i tempi di ripristino e di transitabilità veicolare lungo la Strada statale numero 34 “del Lago Maggiore”, nel tratto fra Cannero Riviera frazione Carmine Inferiore e Cannobio, in provincia del Verbano-Cusio-Ossola (Italia) dopo la tragica frana da cui fu travolto ed ucciso il motociclista 68enne Roberto Rigamonti da Vacallo. Ipotesi di massima circolanti tra i frontalieri vertono su una riapertura nella mattinata di lunedì 3 aprile; nulla di ufficiale compare tuttavia nelle comunicazioni concentrate sul portale del Comune di Cannobio. Le ultime operazioni svolte: domenica, perforazioni effettuate da alcuni rocciatori sul lato della parete franosa e ricognizione di tre geologi, a monte della zona di distacco delle rocce, per definire la posa di una barriera ed in previsione della posa di pannelli ad alta resistenza e catene; ieri, incrementato il numero delle postazioni di lavoro per il consolidamento di masse rocciose instabili con pannelli e catene ed eseguito un sopralluogo per l'individuazione dei punti di posa delle barriere paramassi. Al riscontro, le prospettive reali di uscita dall'“impasse” si situano già ben oltre quanto annunciato - e preteso - dalle autorità superiori nel momento della prima riunione di emergenza; di fatto, il servizio rinforzato di trasporto via battello risulta al momento procrastinato “sine die”.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Ultimi commenti

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry